5 impostazioni di sicurezza del router da attivare prima che sia troppo tardi

In nome della sicurezza online, potresti tenere religiosamente aggiornati tutti i tuoi dispositivi e applicazioni. È un'abitudine eccellente, ma potrebbe esserci un dispositivo critico che non hai controllato da quando lo hai installato. È quel dispositivo che funge da gatekeeper per tutti i dati in entrata e in uscita da casa.

Stiamo parlando del tuo router, quel piccolo dispositivo a cui connetti i tuoi dispositivi per l'accesso a Internet. È un componente essenziale in ogni famiglia connessa, ma a volte lo diamo per scontato.

Per alcune persone, i router sono dispositivi plug and play che sono relegati in un angolo, da controllare occasionalmente quando le nostre connessioni diventano insopportabilmente lente, o forse riavviate a volte per assicurarsi che le luci lampeggianti dicano che tutti i sistemi vanno.



Ma considera ciò che è connesso alla tua rete. Hai il tuo computer, tablet, telefono e televisione, per cominciare. Aggiungete a questo l'impennata della smart home di cui vi fate il nome da fotocamere, lampade, frigoriferi e persino una lampadina Wi-Fi fornita con un'app.

Tutte queste comodità moderne hanno un prezzo: se non stai attento, possono essere sfruttate con un router configurato male.

Ecco perché è importante controllare le impostazioni del router e modificarle per motivi di sicurezza della rete domestica. Non ti preoccupare, non è così difficile! Ecco 5 impostazioni di sicurezza del router che devi verificare e abilitare prima che sia troppo tardi.

Innanzitutto, controlla la pagina di amministrazione del tuo router

Prima di iniziare, assicurati di poter accedere alla console di amministrazione del tuo router. La console di amministrazione è dove gestisci le impostazioni del tuo router e tutto ciò che è buono. Dalla gestione delle password agli aggiornamenti del firmware, è qui che accade la magia. All'inizio può sembrare spaventoso ma non ti preoccupare, finché rimani nell'ambito di queste modifiche, starai bene. Inoltre, è una buona idea eseguire prima il backup delle impostazioni del router e salvarle, per ogni evenienza.

Arrivare a questa console è relativamente semplice. Innanzitutto, assicurati che il tuo computer sia connesso (cablato o wireless) al router, quindi apri un browser Web e digita l'indirizzo IP del router. L'indirizzo IP è un insieme di numeri e il valore predefinito dipende dal produttore del router. I più comuni sono 192.168.1.1, 192.168.0.1 o 192.168.2.1.

Se riscontri problemi nel trovare l'IP del tuo router, consulta il manuale dell'utente o puoi consultare online elenchi comerouteripaddress.com.


menu nascosto netflix

Una volta che ti trovi nella pagina dell'amministratore del router, per la maggior parte del tempo dovrai inserire un nome utente e una password per accedere (mentre ci sei, per favore cambia lo username e la password predefiniti del tuo router per ovvi motivi di sicurezza). Questo è tutto.



1. La giusta crittografia

I criminali adorano le reti Wi-Fi domestiche non garantite. Gli hacker sono spesso alla ricerca di reti Wi-Fi mal configurate che possono essere utilizzate per attività nefaste come il furto di informazioni, il dirottamento o la pirateria. Non si tratta solo della potenziale perdita di larghezza di banda, rallentamenti o attacchi botnet. Proteggere la tua rete Wi-Fi può anche proteggerti da connessioni indesiderate che potrebbero utilizzare la tua rete per attività illegali.

Ecco perché è importante proteggere la tua rete Wi-Fi con una crittografia avanzata. Se ti viene richiesto di inserire una password per connetterti al tuo Wi-Fi, allora hai già una sorta di crittografia abilitata sul tuo router.

Ma è il giusto tipo di crittografia? Vedi, ci sono diversi tipi di crittografia Wi-Fi e devi assicurarti che sia il più sicuro che puoi utilizzare.

Il protocollo di sicurezza Wi-Fi più utilizzato al momento è ancora la crittografia Wi-Fi Protected Access 2 (WPA2). Tuttavia, questo standard ha più di un decennio ed è già suscettibile a gravi vulnerabilità della sicurezza come l'attacco KRACK del 2017.

Ma se stai cercando un nuovo router, assicurati di aspettare un po 'e cercarne uno che supporti il ​​più recente standard di sicurezza chiamato WPA3. Questi modelli hanno appena iniziato a implementare.

Configurare la crittografia del tuo router è semplice. Ogni router ha un layout di menu diverso, ma dovresti essere in grado di trovare la crittografia nel menu 'Wireless' o 'Sicurezza'.

Avrai un numero di opzioni di crittografia, ma se hai ancora un router più vecchio, vuoi selezionarne uno che inizia con 'WPA2'. Se il tuo router non è compatibile con WPA 3, 'WPA2-PSK AES' è l'opzione migliore in questo momento. Tuttavia, se si dispone di gadget Wi-Fi meno recenti, potrebbe essere necessario selezionare l'opzione ibrida 'WPA2-PSK AES + WPA-PSK TKIP' per farli funzionare.

Non scegliere mai Apri (nessuna sicurezza) o, se utilizza WEP, modificare immediatamente le impostazioni di sicurezza! Ovviamente, una rete aperta renderà più facile per qualcuno rubare il tuo Wi-Fi e la vecchia sicurezza WEP è facilmente compromessa, quindi evitala a tutti i costi.

Se le uniche opzioni di crittografia del router sono WEP o WPA, dire al router di verificare la presenza di un aggiornamento del firmware. Cerca nel manuale le istruzioni.

Non hai più il tuo manuale? Prova ManualsLib o ManualsOnline, che hanno entrambi centinaia di migliaia di manuali, dai router ai frigoriferi a tutto ciò di cui potresti aver bisogno.

Se non ci sono aggiornamenti del firmware o aggiornamenti del router ma sei ancora bloccato con WPA o WEP, è tempo di acquistare un nuovo router. Questi metodi di crittografia sono troppo sicuri per l'uso, inoltre significa che il tuo router ha probabilmente più di 7 anni.

Fai clic qui per imparare a tenere facilmente fuori dai criminali il tuo Wi-Fi.

2. Una rete aggiuntiva

Esiste un altro modo semplice per proteggere i dispositivi personali più critici, come personal computer, smartphone e tablet, da gadget non attendibili. Inseriscili in una rete separata diversa da quella principale.

Puoi farlo configurando un router Wi-Fi completamente diverso o semplicemente abilitando l'opzione 'Rete ospite' del router, una funzionalità popolare per la maggior parte dei router.

Le reti ospiti sono pensate per i visitatori di casa che potrebbero aver bisogno di una connessione Internet Wi-Fi ma non vuoi che possano accedere ai file e ai dispositivi condivisi all'interno della tua rete.


è sicuro di essere umano?

Questa segregazione funzionerà anche per i tuoi dispositivi intelligenti e può proteggere i tuoi dispositivi principali da specifici attacchi Internet-Of-Things.



Per evitare confusione con la rete principale, configurare la rete ospite con un nome di rete (SSID) e una password diversi. Assicurati di impostare anche una password sicura e super sicura sulla tua rete ospite. Non vorrai ancora imbroglioni e sconosciuti che si allontanano per ragioni di sicurezza.

I router più recenti eseguono automaticamente questa segmentazione. Con questa funzione, consente agli utenti di collocare le apparecchiature Internet of Things su una rete separata, proteggendo dagli attacchi i computer principali e altri gadget personali.

Con questa suddivisione in zone virtuale della tua rete, puoi comunque consentire a tutti i tuoi dispositivi e hub intelligenti di comunicare tra loro, mantenendo al sicuro i tuoi principali gadget informatici in caso di un attacco Internet-0f-Things.

Inoltre, se sei preoccupato per i 'guardiani' o le persone che vagano in giro alla ricerca di punti Wi-Fi per hackerare, puoi disabilitare completamente la trasmissione della tua rete e il nome della tua rete ospite (SSID).

Con questo metodo, i tuoi ospiti dovranno ottenere sia il nome della rete che la password e digitarli manualmente per connettersi alla tua rete Wi-Fi. È un po 'più di lavoro, ma almeno ti offre un altro livello di protezione contro i ficcanaso casuali.

3. Assistenti integrati dei genitori

Con tutti i contenuti discutibili disponibili gratuitamente su Internet, è spaventoso pensare che adolescenti e bambini possano accedervi in ​​qualsiasi momento.

Per proteggere i tuoi figli da siti pericolosi e inappropriati per l'età e limitare il tempo in cui possono accedere a Internet, la maggior parte dei router ha restrizioni basate sul tempo, filtri di contenuto e controllo parentale.

Per abilitare questi filtri, visita di nuovo la pagina o l'app di amministrazione del tuo router e cerca una sezione chiamata 'Controllo genitori' o 'Controllo accessi'. Qui puoi scegliere a quale tipo di siti disabilitare l'accesso, impostare la pianificazione quando i filtri sono in effetti e impostare le ore di coprifuoco per alcuni gadget.

È anche possibile impostare filtri per indirizzi IP e MAC specifici. L'aspetto negativo di questo metodo è l'inconveniente e ci vuole un po 'di abilità tecnica per risolverlo. La cosa buona di questo è che avrai una mappa di tutti i tuoi gadget connessi e i loro IP corrispondenti.

Per approfondire ulteriormente, attiva il filtro MAC (Multimedia Access Control). Con il filtro MAC attivo, è possibile specificare quali indirizzi MAC potranno connettersi alla propria rete in determinati orari.Nota: Gli indirizzi MAC si trovano generalmente nelle impostazioni, nell'etichetta o nel manuale del gadget. Cerca un set di 16 caratteri alfanumerici.(Ecco un esempio di come apparirà un indirizzo MAC: 00: 15: 96: FF: FE: 12: 34: 56)

4. Maggiore sicurezza

Probabilmente sai cos'è una VPN (Virtual Private Network) ormai. Parliamo sempre dei vantaggi di una VPN poiché è un buon modo per aumentare la sicurezza e la privacy online.

Con una VPN, l'indirizzo IP del tuo gadget è nascosto dai siti web e dai servizi che visiti e puoi navigare in modo anonimo. Anche il traffico Web è crittografato, il che significa che nemmeno il tuo fornitore di servizi Internet può vedere la tua attività online. È un buon modo per nascondere le tue tracce Internet agli aspiranti ficcanaso. Pensalo come un intermediario che fornisce un tunnel tra te e i siti web che stai visitando.

I servizi VPN sono in genere accessibili tramite software, ma alcuni router più recenti possono essere configurati con funzionalità VPN direttamente nel router stesso. Con questo metodo, invece di proteggere ogni gadget con il proprio servizio VPN, il tuo router proteggerà tutti i dispositivi ad esso collegati.

I router con questa funzionalità dispongono del supporto software del router open source (come DD-WRT) e possono essere configurati per utilizzare servizi come OpenVPN.

Attualmente, ci sono una varietà di router open source e OpenVPN tra cui scegliere, ma i modelli più popolari sono Linksys AC3200 e il Netgear Nighthawk AC1900.



5. Migliore protezione dagli hacker

Uno strumento importante che può proteggere il tuo router dagli hacker è un firewall. Con esso, anche se riescono a conoscere la posizione e l'indirizzo IP del router, il firewall può impedire loro di accedere al sistema e alla rete.

Quasi tutti i router più recenti dispongono di protezioni firewall integrate. Potrebbero essere etichettati in modo diverso, ma cerca le funzionalità nelle impostazioni avanzate del router come filtro NAT, port forwarding, filtro delle porte e blocco dei servizi.

Con questi controlli, puoi configurare e specificare le porte dati in uscita e in entrata della tua rete e proteggerla dalle intrusioni. Prestare attenzione quando si modificano le impostazioni della porta, poiché un'impostazione della porta errata può rendere il router vulnerabile agli scanner delle porte, offrendo agli hacker l'opportunità di passare oltre.

Per verificare se il firewall del tuo router e le tue porte sono sicure, puoi utilizzare questo strumento online per un rapido test.