Se prendi Uber, devi leggere questo prima di farlo di nuovo

In molti modi, le società di condivisione di giri Uber e Lyft hanno semplificato la vita. Se hai trascorso una serata fuori che non ti ha permesso di guidare, sei fuori città e non hai la macchina o hai solo bisogno di spostarti da un posto all'altro, trovare un autista è facile come un paio di tocchi sul telefono.

Conveniente quanto i servizi, c'è sempre una preoccupazione di fondo ogni volta che sali in macchina: non sai chi sia quella persona. A differenza di un normale servizio di taxi, che assume autisti, chiunque può iscriversi per lavorare per Uber o Lyft.

Ogni compagnia ha messo in atto misure, come controlli preliminari su tutti i richiedenti la guida, per garantire la sicurezza dei propri passeggeri, il che è rassicurante. Purtroppo non possono ancora rendere i loro servizi sicuri al 100%.



Stiamo entrando nella macchina di uno sconosciuto

Un'indagine della CNN ha rivelato che ci sono stati più di 100 conducenti Uber negli Stati Uniti che sono stati accusati di aver aggredito o abusato sessualmente i passeggeri negli ultimi 4 anni. Tutti sono stati arrestati, ricercati dalla polizia o nominati in cause civili.




La CNN ha anche appreso che almeno 31 conducenti sono stati giudicati colpevoli di crimini tra cui stupro, falsa prigionia e tocco forzato. Altri casi sono ancora pendenti.

Sebbene tu abbia presunto che questo tipo di cose siano accadute - con centinaia di migliaia di driver, alcune sono legate a linee incrociate - è il tipo di cose a cui probabilmente non pensi molto. L'ignoranza è felicità, dopo tutto, ed è più semplice pensare a salire in macchina e raggiungere la tua destinazione senza incidenti.


pagina di richiesta di netflix

Ma se sei il tipo di persona che è veramente interessata alle statistiche, non ci sono dati disponibili al pubblico riguardo al numero di aggressioni sessuali da parte di conducenti in condivisione. La CNN è giunta alla conclusione esaminando i rapporti della polizia, i registri dei tribunali federali e le banche dati dei tribunali di contea per 20 principali città degli Stati Uniti.




Uber opera in oltre 20 città degli Stati Uniti (630 città in tutto il mondo, per l'esattezza) e offre 15 milioni di corse ogni giorno. Devi presumere che ci siano crimini che non sono stati segnalati e che ci sono probabilmente più di 100 incidenti in cui i conducenti hanno commesso qualcosa di inappropriato o hanno commesso un crimine. Questa è solo matematica.

Uber capisce che c'è un problema

Le persone sono incoraggiate a utilizzare app di ride-ride dopo una serata fuori piuttosto che rischiare un disco, ma molti passeggeri subiscono attacchi intossicati. Avere la loro buona scelta trasformata in qualcosa di terribile è davvero, davvero sconvolgente.




Uber ovviamente non pubblicizza che i loro conducenti commettono crimini. Tutti coloro che si iscrivono per guidare riconoscono che seguiranno le linee guida stabilite dall'azienda, incluso nessun contatto sessuale durante l'utilizzo dell'app.

Tuttavia, Uber non richiede ai suoi autisti di effettuare alcun tipo di addestramento per aggressione sessuale. Il CEO Dara Khosrowshahi ha dichiarato alla CNN che reprimere le aggressioni sessuali è una nuova priorità per l'azienda.


ultima buona configurazione di windows 10

Parte di questo nuovo focus può essere visto in Uber durante la creazione di nuovi aggiornamenti del protocollo. Eseguiranno nuovamente i controlli in background su base annuale e presto creeranno un 'centro di sicurezza' all'interno dell'app che consentirà ai passeggeri di designare i contatti con cui desiderano condividere i dettagli del viaggio mentre viaggiano.




Ci sarà anche un pulsante di emergenza che consentirà ai ciclisti di chiamare il 911 tramite l'app.

Anche Lyft è a conoscenza del problema

Come Uber, Lyft esegue controlli in background sui suoi driver e ha una serie di standard che si aspetta che rispettino. Tuttavia, come Uber, l'azienda ha avuto problemi con i conducenti.




Secondo la CNN, negli ultimi 4 anni hanno trovato 18 casi in cui i conducenti della Lyft sono stati accusati di aver aggredito i loro passeggeri. Quattro di questi conducenti sono stati condannati.

Simile a Uber, Lyft afferma che la sicurezza è la sua priorità assoluta e per questo motivo ha messo in atto politiche e funzionalità.

Come possiamo essere al sicuro?

Ogni azienda effettua i propri controlli di background, tuttavia, e Uber afferma di dare uno sguardo più approfondito a tutti coloro che vengono segnalati durante il processo. Inoltre, Uber osserva che chiunque abbia una condanna penale grave è squalificato dal diventare un autista.





l'app mamma orso non funziona

Tuttavia, la CNN ha riscontrato un paio di casi in cui i conducenti che si erano dichiarati colpevoli di aggressioni sessuali lavoravano sia per Uber che per Lyft.




Con questo in mente, ci sono alcune cose che vorrai fare per assicurarti che la tua corsa non implichi altro che arrivare a destinazione.

Una cosa che potrebbe aiutare non è essere intossicato quando si sale nel veicolo, ma potrebbe non essere sempre un'opzione dopo una notte inoltrata. In tal caso, guidare con un amico o due sarebbe un'ottima idea.

Se ciò non è fattibile, almeno avere un modo per difendersi in caso di problemi non è mai una cosa negativa. Se non altro, pensa di entrare in un Uber o in una Lyft come se stessi camminando per una strada buia da solo a tarda notte. Cosa vorresti essere consapevole? Verifica sempre che il driver che si presenta corrisponda al driver sulla tua app. Ascolta il podcast di Kim su come i predatori sessuali usano Uber e Lyft per colpire le donne.

Dopotutto, se ti senti ancora a disagio sull'idea di entrare in una macchina di uno sconosciuto, è meglio evitare Uber e Lyft del tutto. Non vorrai ancora metterti al volante se hai bevuto, quindi assicurati di avere un autista designato o un amico o un familiare che può venire a prenderti.

Le app per smartphone hanno un modo per mettere a rischio le nostre informazioni

Siti come Facebook e Google tengono traccia della tua attività online in modo che possano fornire agli utenti annunci mirati. Non sono solo i siti Web, infatti, molte app per smartphone prendono parte al processo di annuncio mirato. Abbiamo appreso che milioni di app stanno mettendo a rischio le tue informazioni personali e che alcune app potrebbero essere motivo di preoccupazione.